Eddie Clarke

"Fast" Eddie Clarke
"Fast" Eddie con i Motörhead nel 1982
Nazionalità  Regno Unito
Genere Heavy metal
Pop metal
Hard rock
Rock and roll
Blues rock
Periodo di attività musicale 1973 – 2018
Strumento chitarra
Gruppo attuale Fastway
Gruppi precedenti Motörhead
Album pubblicati 15
Studio 1
5 (con i Motörhead)
3 (con i Fastway)
Live 1 (con i Motörhead)
2 (con i Fastway)
Raccolte 1
2 (con i Motörhead)
1 (con i Fastway)
Sito ufficiale

Edward Clarke, meglio conosciuto come "Fast" Eddie Clarke (Twickenham, 5 ottobre 1950Londra, 10 gennaio 2018), è stato un chitarrista inglese che ha militato in band hard & heavy come Motörhead e Fastway.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nato il 5 ottobre 1950, Eddie ha cominciato a suonare la chitarra fin da molto giovane, alla sua città di Twickenham, in Inghilterra. All'età di quindici anni cominciò ad esibirsi in alcune band locali, come i The Bitter End; questo fino al 1973, quando diventò un chitarrista professionista, facendo parte dalla band di Curtis Knight chiamata Zeus. Nel 1974 essi pubblicarono un album intitolato "The Second Coming", registrato agli Olimpic Studios.

Clarke inoltre ha registrato l'album "Sea Of Time", con gli Zeus, l'amico chitarrista Allan Callan, il tastierista Nicky Hogarth, e il batterista Chris Perry. In seguito assistette ad una registrazione ai Command Studios di Piccadilly. Come risultato, le tracce registrate finirono poi sotto l'etichetta Anchor Records, con la quale il quartetto firmò un contratto chiamando la nuova band Blue Goose. Appena dopo il contratto Clarke, Hogarth e Perry abbandonarono Zeus in favore di Alan Callan.

Però dopo una furiosa lite tra Callan e Clarke, Eddie venne buttato fuori dal gruppo. Poco dopo gli venne chiesto di ritornare con i Blue Goose, ma il chitarrista rifiutò. Il gruppo pubblicò il loro omonimo album nel 1974, per la Anchor Records. Tra le tracce, da notare anche "Over The Top" scritta da Clarke-Hogarth-Perry e che sarebbe da non confondersi con l'omonima canzone più tardi dei Motörhead; infatti sono due pezzi totalmente differenti fra loro.

In seguito Clarke decise di formare un'altra band, comprendente il bassista dei Be Bop Deluxe Charlie Tumalhi, il cantante Ann McCluskie e il batterista Jim Thompson. La band venne chiamata "Continuous Performance" però questa formazione durò solo fino al 1975, infatti la band si sciolse quasi subito, non riuscendo a trovare un contratto con una label di successo.Clarke formò anche un'altra band, con Nicky Hogarth dei Blue Goose, il bassista Tony Cussons e il batterista Terry Slater. Anche questa però non durò molto a lungo.

Motörhead[modifica | modifica wikitesto]

Clarke, lavorando in una casa galleggiante viene a conoscenza del batterista Phil Taylor, da poco tempo nei Motörhead, che lo presenta immediatamente al leader Lemmy Kilmister, il quale lo ha accetta come nuovo chitarrista della band. La loro formazione è considerata da molti quella classica; per il gruppo londinese infatti poco dopo si trattò di un continuo giro di successi, grazie anche ad album ormai leggendari come Overkill, Bomber, Ace of Spades e Iron Fist. Da notare anche il live No Sleep 'til Hammersmith', che nel 1981 raggiunse incredibilmente la posizione numero 1 nelle classifiche britanniche.Si è inoltre messo nelle veci del cantante su due tracce della band, Step Down e Beer Drinkers and Hell Raisers.

Clarke abbandonò i Motorhead nel 1982, durante il loro secondo tour americano. Le cause principali furono le vendite dell'album Iron Fist ma soprattutto l'EP con i Plasmatics Stand by Your Man; Eddie pensava infatti che questo avrebbe cambiato molto l'immagine della band.Egli fu sostituito dall'ex-Thin Lizzy Brian Robertson e svolse il suo ultimo concerto con la band il 14 maggio 1982.

Successivamente continuò a collaborare con Lemmy e soci per alcune canzoni, per esempio dell'album Another Perfect Day e, nel 1993 per la canzone "I'm The Man", dell'album Bastards.

Fastway[modifica | modifica wikitesto]

Avendo saputo che Pete Way, bassista degli UFO, aveva intenzione di lasciare la band, Way e Clarke sono venuti a contatto decidendo alla fine di formare una nuova band, Fastway, che era la fusione dei loro nomi. Intanto, cercavano un cantante e un batterista da assemblare nel gruppo. I risultati positivi si fecero sentire e alla fine la band scelse come cantante Dave King e come batterista Jerry Shirley, ex Humble Pie.

La band spedì i nastri di un demo registrato precedentemente, alla CBS, sperando in un contratto da parte di quest'ultima; intanto Pete Way viene costretto ad abbandonare la band a causa di alcuni vincoli imposti dall'etichetta, e verrà contattato in seguito da Ozzy Osbourne.

La band, dopo un paio di buoni album, decide però di sciogliersi, per poi riformarsi nuovamente su iniziativa di Clarke nel 1986, anno in cui esce l'album "Waiting For The Roar".

Successivamente, i Fastway si esibiscono in tour negli Stati Uniti in supporto degli AC/DC, pubblicando queste performance live nell'album dal vivo del 1992 "Say What You Will - Live"; Hanno anche partecipato alla colonna sonora del film Trick Or Treat, noto in Italia come Morte a 33 Giri.

Eventi successivi e recenti[modifica | modifica wikitesto]

Intanto, Clarke ritorna a Londra, dove conosce Lea Hart, artista solista del periodo. Insieme a lui, e ad altri musicisti registra un nuovo album, On Target, usando ancora come nome Fastway.

Il nuovo gruppo di Clarke, consisteva tra l'altro anche in Riff Raff (batteria, tastiere e basso) e in alcuni membri delle Girlschool. Dopo la produzione di due album però, la collaborazione tra Clarke e Hart ebbe fine.

Gli anni di eccesso estremo nei Motörhead però cominciarono a farsi sentire e Clarke viene ricoverato d'urgenza all'ospedale. Dopo aver recuperato pienamente, Fast Eddie registra il suo primo album solista, It Ain't Over Till It's Over, che è un miscuglio hard rock e heavy metal che fa venire in mente suoi ex gruppi quali Motörhead e Fastway; il disco registra anche la partecipazione di Lemmy Kilmister, nel brano Laugh at The Devil.

Il 10 gennaio 2018 Clarke muore in un ospedale di Londra dove era stato ricoverato per una polmonite.[1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Fastway[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • The Collection (2001)
  • Fastway/All Fired Up (2003)
  • Waiting For The Roar (2005)

Motörhead[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Motörhead.

Altri album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1974 Curtis Knight and Zeus -The Second Coming
  • 1974 Curtis Knight and Zeus - Sea Of Time
  • 1988 On Target - On Target
  • 1990 On Target - 1990
  • 1992 On Target - On Target / Bad, Bad Girls
  • 1993 The Muggers - The Muggers Tapes

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1974 Curtis Knight and Zeus - Devil Made Me Do It / Oh Rainbow
  • 1974 Curtis Knight and Zeus - People, Places and Things / Mysterious Lady
  • 1983 Fastway - Easy Livin' / Say What You Will
  • 1983 Fastway - Easy Livin' / Say What You Will / Far, Far From Home

Apparizioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1982 Twisted Sister - Under the Blade (traccia Tear It Loose)
  • 2000 Necropolis End Of The Line (traccia A Taste For Killing).
  • 2001 Gimme All Your Top ZZ Top Tribute album. (traccia If I Could Only Flag Her Down).
  • 2003 Chinchilla Madtropolis (traccia When The Sand Darkens The Sun).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È morto Eddie Clarke, addio al chitarrista dei Motörhead, l'ultimo componente storico, in repubblica.it, 11 gennaio 2018. URL consultato il 15 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN60296691 · LCCN: (ENno2014031069 · GND: (DE134578856
"Fast" Eddie Clarke
"Fast" Eddie con i Motörhead nel 1982
Nazionalità  Regno Unito
Genere Heavy metal
Pop metal
Hard rock
Rock and roll
Blues rock
Periodo di attività musicale 1973 – 2018
Strumento chitarra
Gruppo attuale Fastway
Gruppi precedenti Motörhead
Album pubblicati 15
Studio 1
5 (con i Motörhead)
3 (con i Fastway)
Live 1 (con i Motörhead)
2 (con i Fastway)
Raccolte 1
2 (con i Motörhead)
1 (con i Fastway)
Sito ufficiale

Edward Clarke, meglio conosciuto come "Fast" Eddie Clarke (Twickenham, 5 ottobre 1950Londra, 10 gennaio 2018), è stato un chitarrista inglese che ha militato in band hard & heavy come Motörhead e Fastway.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nato il 5 ottobre 1950, Eddie ha cominciato a suonare la chitarra fin da molto giovane, alla sua città di Twickenham, in Inghilterra. All'età di quindici anni cominciò ad esibirsi in alcune band locali, come i The Bitter End; questo fino al 1973, quando diventò un chitarrista professionista, facendo parte dalla band di Curtis Knight chiamata Zeus. Nel 1974 essi pubblicarono un album intitolato "The Second Coming", registrato agli Olimpic Studios.

Clarke inoltre ha registrato l'album "Sea Of Time", con gli Zeus, l'amico chitarrista Allan Callan, il tastierista Nicky Hogarth, e il batterista Chris Perry. In seguito assistette ad una registrazione ai Command Studios di Piccadilly. Come risultato, le tracce registrate finirono poi sotto l'etichetta Anchor Records, con la quale il quartetto firmò un contratto chiamando la nuova band Blue Goose. Appena dopo il contratto Clarke, Hogarth e Perry abbandonarono Zeus in favore di Alan Callan.

Però dopo una furiosa lite tra Callan e Clarke, Eddie venne buttato fuori dal gruppo. Poco dopo gli venne chiesto di ritornare con i Blue Goose, ma il chitarrista rifiutò. Il gruppo pubblicò il loro omonimo album nel 1974, per la Anchor Records. Tra le tracce, da notare anche "Over The Top" scritta da Clarke-Hogarth-Perry e che sarebbe da non confondersi con l'omonima canzone più tardi dei Motörhead; infatti sono due pezzi totalmente differenti fra loro.

In seguito Clarke decise di formare un'altra band, comprendente il bassista dei Be Bop Deluxe Charlie Tumalhi, il cantante Ann McCluskie e il batterista Jim Thompson. La band venne chiamata "Continuous Performance" però questa formazione durò solo fino al 1975, infatti la band si sciolse quasi subito, non riuscendo a trovare un contratto con una label di successo.Clarke formò anche un'altra band, con Nicky Hogarth dei Blue Goose, il bassista Tony Cussons e il batterista Terry Slater. Anche questa però non durò molto a lungo.

Motörhead[modifica | modifica wikitesto]

Clarke, lavorando in una casa galleggiante viene a conoscenza del batterista Phil Taylor, da poco tempo nei Motörhead, che lo presenta immediatamente al leader Lemmy Kilmister, il quale lo ha accetta come nuovo chitarrista della band. La loro formazione è considerata da molti quella classica; per il gruppo londinese infatti poco dopo si trattò di un continuo giro di successi, grazie anche ad album ormai leggendari come Overkill, Bomber, Ace of Spades e Iron Fist. Da notare anche il live No Sleep 'til Hammersmith', che nel 1981 raggiunse incredibilmente la posizione numero 1 nelle classifiche britanniche.Si è inoltre messo nelle veci del cantante su due tracce della band, Step Down e Beer Drinkers and Hell Raisers.

Clarke abbandonò i Motorhead nel 1982, durante il loro secondo tour americano. Le cause principali furono le vendite dell'album Iron Fist ma soprattutto l'EP con i Plasmatics Stand by Your Man; Eddie pensava infatti che questo avrebbe cambiato molto l'immagine della band.Egli fu sostituito dall'ex-Thin Lizzy Brian Robertson e svolse il suo ultimo concerto con la band il 14 maggio 1982.

Successivamente continuò a collaborare con Lemmy e soci per alcune canzoni, per esempio dell'album Another Perfect Day e, nel 1993 per la canzone "I'm The Man", dell'album Bastards.

Fastway[modifica | modifica wikitesto]

Avendo saputo che Pete Way, bassista degli UFO, aveva intenzione di lasciare la band, Way e Clarke sono venuti a contatto decidendo alla fine di formare una nuova band, Fastway, che era la fusione dei loro nomi. Intanto, cercavano un cantante e un batterista da assemblare nel gruppo. I risultati positivi si fecero sentire e alla fine la band scelse come cantante Dave King e come batterista Jerry Shirley, ex Humble Pie.

La band spedì i nastri di un demo registrato precedentemente, alla CBS, sperando in un contratto da parte di quest'ultima; intanto Pete Way viene costretto ad abbandonare la band a causa di alcuni vincoli imposti dall'etichetta, e verrà contattato in seguito da Ozzy Osbourne.

La band, dopo un paio di buoni album, decide però di sciogliersi, per poi riformarsi nuovamente su iniziativa di Clarke nel 1986, anno in cui esce l'album "Waiting For The Roar".

Successivamente, i Fastway si esibiscono in tour negli Stati Uniti in supporto degli AC/DC, pubblicando queste performance live nell'album dal vivo del 1992 "Say What You Will - Live"; Hanno anche partecipato alla colonna sonora del film Trick Or Treat, noto in Italia come Morte a 33 Giri.

Eventi successivi e recenti[modifica | modifica wikitesto]

Intanto, Clarke ritorna a Londra, dove conosce Lea Hart, artista solista del periodo. Insieme a lui, e ad altri musicisti registra un nuovo album, On Target, usando ancora come nome Fastway.

Il nuovo gruppo di Clarke, consisteva tra l'altro anche in Riff Raff (batteria, tastiere e basso) e in alcuni membri delle Girlschool. Dopo la produzione di due album però, la collaborazione tra Clarke e Hart ebbe fine.

Gli anni di eccesso estremo nei Motörhead però cominciarono a farsi sentire e Clarke viene ricoverato d'urgenza all'ospedale. Dopo aver recuperato pienamente, Fast Eddie registra il suo primo album solista, It Ain't Over Till It's Over, che è un miscuglio hard rock e heavy metal che fa venire in mente suoi ex gruppi quali Motörhead e Fastway; il disco registra anche la partecipazione di Lemmy Kilmister, nel brano Laugh at The Devil.

Il 10 gennaio 2018 Clarke muore in un ospedale di Londra dove era stato ricoverato per una polmonite.[1]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Fastway[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • The Collection (2001)
  • Fastway/All Fired Up (2003)
  • Waiting For The Roar (2005)

Motörhead[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Motörhead.

Altri album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1974 Curtis Knight and Zeus -The Second Coming
  • 1974 Curtis Knight and Zeus - Sea Of Time
  • 1988 On Target - On Target
  • 1990 On Target - 1990
  • 1992 On Target - On Target / Bad, Bad Girls
  • 1993 The Muggers - The Muggers Tapes

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1974 Curtis Knight and Zeus - Devil Made Me Do It / Oh Rainbow
  • 1974 Curtis Knight and Zeus - People, Places and Things / Mysterious Lady
  • 1983 Fastway - Easy Livin' / Say What You Will
  • 1983 Fastway - Easy Livin' / Say What You Will / Far, Far From Home

Apparizioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1982 Twisted Sister - Under the Blade (traccia Tear It Loose)
  • 2000 Necropolis End Of The Line (traccia A Taste For Killing).
  • 2001 Gimme All Your Top ZZ Top Tribute album. (traccia If I Could Only Flag Her Down).
  • 2003 Chinchilla Madtropolis (traccia When The Sand Darkens The Sun).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È morto Eddie Clarke, addio al chitarrista dei Motörhead, l'ultimo componente storico, in repubblica.it, 11 gennaio 2018. URL consultato il 15 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN60296691 · LCCN: (ENno2014031069 · GND: (DE134578856
Dieser Artikel basiert auf dem Artikel Eddie Clarke aus der freien Enzyklopädie Wikipedia und steht unter der Doppellizenz GNU-Lizenz für freie Dokumentation und Creative Commons CC-BY-SA 3.0 Unported (Kurzfassung). In der Wikipedia ist eine Liste der Autoren verfügbar.